Ieri abbiamo bigiato tutti e quattro alla scoperta di un posto ancora inesplorato di Parigi, o meglio dei dintorni. Presa macchina, costume da bagno, giochi vari, pranzo al sacco (ormai sono abbonata al lunch box) e via verso la Base de loisirs di Cergy-Pontoise. Erano anni che ne sentivo parlare ed è stata una bellissima sorpresa.

IMG_1549

Si tratta di una sorta di grande area nautica di 250 ettari che si snoda intorno ad un lago artificiale e che offe di tutto, dalle svariate attività sportive (sci nautico, kayak, surf, rafting) ai giochi per bambini (luna park, tree climbing, passeggiate con il poney, pedalò) passando anche e soprattutto dalla spiaggia!

IMG_1505

 

Confesso che all’arrivo ho mugugnato un po’: parcheggio a pagamento e a tariffa fissa 5 euro, strutture un po’ vecchiotte e bar e ristorantini di bassa qualità (per questo consiglio sempre di portarsi il pranzo al sacco o, se siete dei veri addetti della gita della domenica, addirittura le salsicce visto che c’è la zona barbecue. In Francia, o quanto meno a Parigi, può capitare molto spesso di mangiare male spendendo tanto).

IMG_1512  IMG_1518  IMG_1543

Ma quando poi sono arrivata alla spiaggia (che si torva piuttosto in fondo rispetto al parcheggio) sono rimasta molto colpita! Sabbia fine (ok sabbia di cantiere e non da vera spiaggia, ma pur sempre sabbia e non cemento!), prato spazioso con ombrelloni di paglia che fanno tanto Papetee (basta crederci, no?), e il laghetto per farsi il bagno!

Si, è una profusione di punti esclamativi, ma che ci volete fare ragazzi, per me le parole Parigi, spiaggia e bagno insieme, a soli 40 minuti dalla città, meritano tutto lo scibile della puntuazione riunito.Dicevamo: laghetto piuttosto pulito per farsi il bagno, e anche una zona di piscinette con rocce e getti d’acqua per far giocare i più piccoli in tutta tranquillità. C’è anche uno scivolone bello lungo che non mancherà di far impazzire di gioia i nanetti.

IMG_1498

Insomma, correteci se potete. Attenzione però, andateci presto la mattina se potete, soprattutto dopo la chiusura delle scuole (dal 4 luglio), perché è un punto di ritrovo di tutti i centres de loisirs (centri estivi) della regione, quindi ad alto potenziale di casino.

Vi lascio con un video che vi convincerà del tutto. Io sono ancora qui che mi ripeto: Parigi, spiaggia…

Ama – Famiglie in movimento